Migliore decespugliatore multifunzione 2017

Che cos’è un decespugliatore

Il decespugliatore multifunzione è uno degli attrezzi più utilizzati dagli amanti del giardinaggio. Esso serve per la manutenzione periodica del proprio giardino, ma grazie ad un attrezzo multifunzione, il suo utilizzo si può ampliare. Innanzitutto, il decespugliatore standard, viene utilizzato per tagliare sterpaglie ed erba dal diametro ridotto, per cui, coloro che oggi si ritrovano un piccolo giardino fuori casa, potranno eseguire queste operazioni molto velocemente e facilmente. In commercio, si possono trovare due grandi tipologie di decespugliatore multifunzione, che si distinguono tra di loro per il tipo di alimentazione. Quelli professionali, sono caratterizzati da un motore a scoppio alimentato a benzina, mentre quelli per gli amanti del fai da te, sono alimentati da un motore elettrico. Un decespugliatore deve essere innanzitutto uno strumento ecologico, preciso e facile da utilizzare.

PRODOTTO WATTAGGIO Peso VALUTAZIONE VEDERE IL PRODOTTO
2200 W 17 kg VEDI PREZZI
2200 W 16 kg VEDI PREZZI
1600 W 13,5 kg VEDI PREZZI
2200 W 15 kg VEDI PREZZI
1000 W 5,6 kg VEDI PREZZI
2600 W 15,5 kg VEDI PREZZI
2300 W 7 kg VEDI PREZZI
1200 W 14,7 kg VEDI PREZZI
2200 W 14,8 kg VEDI PREZZI
2200 W 7,5 kg VEDI PREZZI

Caratteristiche principali di un decespugliatore multifunzione

Grazie agli accessori di cui è dotato un decespugliatore multifunzione, a differenza di un modello standard, è possibile, oltre che a tagliare la solita erbaccia o a sistemare le siepi, utilizzarlo anche come una vera e propria motosega o potatore. Come accennato in precedenza, in commercio è possibile trovare questi attrezzi con diversi tipi di alimentazione. Ma quale è più adatto alle proprie esigenze? Generalmente, chi acquista un decespugliatore multifunzione vuole un apparecchio potente, con il quale possa averla vinta sulla maggior parte delle piante che si ritrova in giardino. Se i rami da tagliare sono piuttosto robusti, si deve assolutamente optare per un modello dotato di motore a scoppio. In commercio si trovano facilmente motori a due tempi, ma chi vuole davvero il massimo della potenza, può scegliere anche un quattro tempi – il vero attrezzo dei professionisti! Per i piccoli lavori di casa, dove però si ritiene indispensabile l’acquisto di un decespugliatore multifunzione, al posto di uno standard, si può optare anche per un modello elettrico, magari con cavo, che nonostante non dia il massimo in termini di libertà di movimento, non accusa mai cali di potenza.

Ergonomico e con sistema di anti-vibrazione

decespugliatore multifunzione

Se si acquista un decespugliatore, nella maggior parte dei casi, si porta a casa un attrezzo che ogni volta che lo si utilizza, lo si farà per parecchio tempo. Se addirittura si acquista un modello multifunzione, con cui è possibile ampliare la sua gamma di utilizzo, allora il tempo d’impiego potrebbe aumentare notevolmente. A questo proposito, prima di acquistare un attrezzo multifunzione qualsiasi, è necessario capire se il modello che preferiamo, sia dotato di una impugnatura ergonomica ad un sistema anti-vibrazioni. Se hai intenzione di utilizzare l’apparecchio per molto tempo, la presenza di queste due caratteristiche è imprescindibile. Se non ci fossero, garantiamo che l’attrezzo passerebbe molto più tempo nel tuo garage che fuori, perché ci si stancherebbe subito ad utilizzarlo. Avere un apparecchio ergonomico e facile da usare, significa procedere con il proprio lavoro con la schiena dritta, senza affaticare il corpo e le braccia. A questo proposito, diviene molto importante anche scegliere un modello leggero o che al massimo sia dotato di spallacci comodi e imbottiti, che non affatichino la schiena più del dovuto.

Elettrico o a scoppio?

Quelli dotati con motore a scoppio, sono ovviamente i decespugliatori multifunzione più potenti sul mercato. Tuttavia, se il tuo spazio verde non è di dimensioni notevoli, dovresti sempre preferire un modello elettrico. In questo caso, nonostante il fastidio di doversi portare dietro il cavo della corrente elettrica, si ha a che fare con un attrezzo abbastanza potenza, ma soprattutto molto più leggero. Il peso, infatti, non è determinato solo dalla presenza del motore a scoppio, ma anche del serbatoio del carburante, che nei modelli elettrici non c’è. C’è da ricordare, infine, che il motore a scoppio richiede più manutenzione di un modello elettrico, per cui è necessario avere anche un minimo di esperienza nel campo.

Quale marca scegliere?

Non siamo qui per fare la solita classifica. Altri mettono “in fila” i modelli migliori del mercato, proponendo le loro proposte, che ovviamente, possono essere adatte a molte persone, ma non a tutti. Noi non vogliamo suggerire alcun decespugliatore multifunzione in particolare, l’unico suggerimento che vogliamo dare è quello di affidarsi sempre a marchi conosciuti dell’industria, che garantiscono una certa qualità di materiali, un’ottima progettazione e qualche anno in più di garanzia. Kawasaki, Honda, Alpina, McCulloch, Bosch, sono tutti ottimi marchi tra cui poter scegliere. Nella loro ampia gamma di prodotti, è possibile trovare attrezzi per ogni gusto ed esigenza, dotati nella maggior parte dei casi, di un buon rapporto tra prezzo e qualità.

La manutenzione

Come qualsiasi altro apparecchio, anche un decespugliatore multifunzione necessita di una periodica manutenzione. La prima cosa da fare è procedere con l’affilatura delle lame, in modo che siano sempre pronte per l’uso e possano garantire un taglio preciso e senza sbavatura. Ovviamente, ogni decespugliatore è accompagnato da un libretto delle istruzioni, al cui interno sono indicate le varie fasi della manutenzione, a seconda del modello scelto. Partiamo con un decespugliatore che verrà utilizzato poco nei mesi successivi all’ultimo utilizzo. Se prendiamo in esame, un decespugliatore con motore a scoppio, se questo non viene utilizzato per più di un mese, il serbatoio della miscela andrà svuotato. Inoltre, per prevenire la formazione di ruggine, è necessario rimuovere tutte le parti metalliche e trattarle con dell’olio lubrificante. Se dopo l’utilizzo, pensate di non utilizzare più l’attrezzo per molto tempo, svuotate completamente l’apparecchio, tenendolo in funzione fino a che la miscela non si esaurisce completamente. L’apparecchio dovrà sempre essere riposto in un luogo asciutto, lontano da fonti di umidità, per non compromettere le parti metalliche al suo interno. Questo vale sia nel caso in cui lo utilizziate spesso o molto poco. Periodicamente, di solito ogni 10 ore di utilizzo, il decespugliatore multifunzione andrebbe ingrassato. Inoltre, le alette di raffreddamento, andrebbero pulite con aria compressa o un piccolo pennello. Infine, per la manutenzione della candela del decespugliatore, è possibile procedere così come si procede con le normali candele delle automobili. Se non siete dei veri esperti però, meglio chiedere consiglio a qualcuno che ne sa più di voi!